È un’importante ammissione, quella del Papa. Cioè… ha detto quello che sapevano tutti. Ma l’ha detto lui, per questo è importante.

“Come le altre volte in cui ha stupito il mondo con le sue uscite alternative?”

Mah, anche di più questa volta! Diamo per buono che la confessione di aver usato la pratica della morte come punizione sia un passo enorme in avanti… e ora leggiamo.

Pena di morte. Articolo del Fatto Quotidiano. (11 ottobre 2017)

La sacralità della vita è un tema molto caro alle religioni in toto, almeno è certo quando sono le vite degli adepti. Ma saltiamo a piè pari sull’intero argomento perché è soggettivo per i non religiosi. L’importante è solo avere chiaro due cose:

  1. Per la Chiesa di Francesco la vita è sacra. (nda. per gli atei = molto importante.)
  2. Per la stessa motivazione di cui sopra, la pena di morte è da abolire ora.

Finora siamo sul piano dell’ovvio, mi pare. Poi c’è un pezzetto di storia da ricordare, gli ultimi anni in cui lo stato pontificio ha aperto le sue porte e (pare!) la mente verso le nuove realtà sociali. Fino quasi ad accettare i gay, senza riserve. Dipende ancora dalle parrocchie, in certi casi… ma in generale il sentiero imboccato è quello.
Anche la Chiesa piano piano si rinnova, lo cantava già il signor G.

“Purtroppo – ha riconosciuto Papa Bergoglio – anche nello Stato Pontificio si è fatto ricorso a questo estremo e disumano rimedio, trascurando il primato della misericordia sulla giustizia. Assumiamo le responsabilità del passato e riconosciamo che quei mezzi erano dettati da una mentalità più legalistica che cristiana.”

E la Bonino appoggia… dopo aver richiuso la bocca rimasta sbigottita dalla ciò che le orecchie hanno sentito. Immagino. Facciamo finta di non aver letto la parola “rimedio” e diamo il beneficio del dubbio, forse il Papa voleva dire “estremo e disumano supplizio, usato per giochi politici e scandali, contornati di torture e persecuzioni storicamente provate”. Ma è importante che lo abbia ammesso! Trascurando il primato della misericordia, anche la Chiesa ha potuto sbagliare… questo è il succo. Se i più ferventi cristiani potranno intendere questo discorso, sarà davvero un momento storico. Interpretare le parole nello stesso modo e con la stessa lingua del Papa non è mai stato un problema per i credenti, quindi dire che la mentalità era legalistica più che cristiana (nda. per gli atei = non cristiana) è chiaro come la luce del Sole, fuori da ogni dubbio sui termini. Non mi aspetto nessuna riconversione, ma solo una tacita ammissione condivisa. In fondo, l’ha detto pure il Papa…

Assumere le responsabilità del passato è davvero un bel gesto, in tutta onestà credo che sarebbe inquantificabile il danno provocato dalla Chiesa nella storia: non sto riferendomi alle guerre provocate o sostenute (come sopra, tutto si rinnova con lentezza, anche la società e la mentalità dei Papi…) o al continuo ostacolo che il clero ha sempre rappresentato per il progresso scientifico, anche se personalmente questa è una cosa che mi scoccia non poco… e non mi riferisco neanche alle torture inquisitorie, la caccia alle streghe o le indulgenze che il Vaticano ha usato come spot promozionali, quando i tempi erano bui e faceva comodo un po’ più di fervore nel gregge. La situazione è molto diversa ora…

(Risata sommessa, che nasconde venature di tristezza. Ripenso ai telegiornali e a come era facile distogliere l’attenzione del pubblico dalle notizie vere solo con un cucciolo, poi ho smesso di guardarli. E ho tenuto il cane.)

Vorrei avere la possibilità di chiedere a Papa Francesco cosa farà, oltre alle parole. Fermo restando che a me piacerebbe non facesse proprio nulla, ma rimettesse il compito nelle mani dei governi che (nel mondo ideale che ho nella testa!) funzionano e risolvono i problemi, entro un anno o due dal nascere. Nel mondo reale, intanto… i capi di stato si muovono (con lentezza…) per stringere mani e si affannano ogni giorno (yawn!) per migliorare il nostro mondo, per esempio mantenendo degli equilibri stabili fra i paesi. Con rare eccezioni di cowboy asiatici e americani a cavallo di bombe atomiche. Questo mi ricorda un certo film…
Ma sarebbe utile ad esempio sapere cosa farà la Chiesa, appunto dopo aver assunto le responsabilità, per risarcire il mondo del danno che ha provocato. Dato che di possibilità ne ha a bizzeffe… si potrebbe attuare la politica “1 a 1” per esempio, e per ogni morto mandato nei cieli ante-tempo si potrebbe aiutare un altro bisognoso oggi: si parte con dei posti nuovi per accogliere gente, visto che gli stati in Europa sembrano non reggere il carico da undici… poi lavori a random nei suddetti locali che la Chiesa ha sparsi per il mondo e soldi – tanti soldi – per risarcire le zone distrutte, fa lo stesso se non era la stessa zona distrutta durante una delle guerre Chiesa VS. Impero. Oppure, altra possibilità: giovani seminaristi da mandare sul campo, che so come infermieri… ogni bene in donazioni per cibo nelle zone affamate, mense aperte 24 ore nei quartieri, regalare un luna park a una zona degradata… Potrebbe emanare una nuova bolla pontificia, o come la chiamano oggi un tweet: apertura mentale verso nuove realtà e culture, condanna eterna all’inferno per il razzismo, aiutare senza obbligare a un credo, insegnare senza instillare nella testa una mentalità nuova, preservare le identità delle persone con lo stesso fervore con cui si desidera fare del bene alle stesse… in sostanza, fare qualcosa senza tornaconto? Sarebbe utile per dimostrare la buona intenzione, più di un tweet al giorno.

No, non voglio fare della facile retorica. Il danno è incalcolabile, ma è pure storico. Le guerre le abbiamo “fatte tutti” e credo ci sia una sorta di limite di tempo per richiedere i danni o cose simili, chissà se ce n’è uno anche per i roghi e le torture. La Chiesa è mai stata processata per crimini di guerra? Naaa, all’epoca non esistevano. È pur vero che ogni guerra è un crimine (facile retorica!) ma le cose che sono state fatte nel nome della Chiesa sono nel gruppo di quelle che io considero imperdonabili. C’è solo da prenderne atto e andare avanti, proprio come abbiamo fatto (e continuiamo a fare) con il discorso dell’atomica. Ne hanno già tirate un paio, qualche centrale è esplosa… ne conosciamo i danni. Ma sono ancora lì, e in certi casi le cavalcano pure.

Qualcuno potrebbe pensare a un condono… mi riferisco alle responsabilità vaticane.

Ma sì, in fondo è passato tanto tempo. Quante questioni ancora aperte ci sono riguardanti le battaglie passate? Fiuuu, un’infinità! Si fa tempo a morire e scoprire se esiste Dio prima di chiudere il cerchio su questo argomento. Anche perché gli umani non smettono mai di fare nuove guerre, semmai ne iniziano altre. Quindi ogni giorno ci allontaniamo dalla soluzione, invece di avvicinarci. Ma è davvero così difficile mettere d’accordo tutti? E convivere? Meglio accantonare questo discorso per un’altra volta.
Rispetto alla Chiesa, quel cartello di “SCUSE ACCETTATE” è grande e ingombrante come un palazzo che toglie la vista sul mare, ma ora è meglio tornare a concentrare l’attenzione su…

La pena di morte che non si può fermare, questa condanna fa parte delle intenzioni e della cultura di ogni stato. Storicamente tutti “abbiamo” ucciso, quindi sono battaglie interne, semmai, decidere se continuare a farlo o meno. La pressione che possiamo fare da fuori riguarda l’etica, o nel caso del Papa la fede nel club, e il disarmo mondiale… la butto lì. Comprendere che le guerre sono danni da ambo i lati e smettere. Poi tenere organizzati i servizi nelle città e bruciare il resto delle armi, tanto anche se venissero gli alieni:

  1. Per la persona razionale media, la nostra tecnologia bellica li farebbe ridere.
  2. Per la persona alternativa, più che altro li stupirebbe. Perché non la conoscono più.

L’alieno sarà già su uno stadio avanzato di evoluzione non-umana, voglio sperare… e avrà già imboccato il sentiero buono. Quello che la Chiesa ora appoggia, contrario a ogni pena di morte, e alla guerra. Avrà già concentrato le sue attenzioni sulla ricerca della vita, e il progresso che ha raggiunto può solo che farci del bene… o distruggerci se con uno starnuto accoppiamo una manciata dei loro esploratori per sbaglio. Guardo ancora troppi film idioti, forse, ma così non è per un’altra persona.

bergoglio_sombrero

Il Papa del giorno!.. È simpatico ed affabile, e ricordo che oggi ha detto una bella cosa. La Chiesa ha assunto le responsabilità per aver usato la pena di morte in passato, come “rimedio” punitivo. Un atto dettato più dalla mentalità legalistica che quella cristiana. Ora Francesco ha davvero l’occasione di FARE qualcosa di buono, e dimostrare qualcosa di tangibile. Non più solo andare a parlare con i capi di stato, auspicando per un rapido e sereno ritorno della pace in queste terre martoriate (nda. per i cinici = il mondo), ma effettivamente attuando qualcosa di quello scritto sopra, o qualunque altra cosa le menti più preparate della mia riescano a ideare per lui e il suo movimento.

Ho evitato, finora, di esprimermi direttamente sulla faccenda… non ho il potere del Papa, e non posso immaginare di averlo. Cerco solo della logica in esso. Ora mi piacerebbe in due righe riassumere la mia posizione a riguardo, che ho casualmente trovato su un vecchio libro nella soffitta, tutto sporco e impolverato:

“…Le religioni sono l’organizzazione della fede, nella sua definizione come sentimento puro e umano. Sono la maniera in cui la Chiesa attua i mandati del suo dio, il modello base: non uccidere, operare per il bene etc. (salto) Gli introiti della Chiesa dovrebbero venire solo dalle donazioni spontanee, così come ogni organizzazione privata o associazione laica si sostiene. Come un club, non come uno stato. Non si può scegliere se pagare le tasse o meno, ma si può sempre scegliere un altro credo, o nessuno. O inventarselo, come nell’antichità. (salto) I fondi della Chiesa non dovrebbero derivare da attività commerciali o altre forme di business, altrimenti si passa dal piano spirituale a quello temporale, e si torna a corrompere il messaggio come nel Medioevo. (salto) La Chiesa al suo posto, il denaro dall’altro…”

È un po’ come dire che senza le religioni si starebbe tutti meglio. Anche senza il denaro, ma questo è un altro discorso, e complica ancora di più le cose. Entriamo uno alla volta.

Vivendo in questo mondo c’è sempre da confrontarsi con loro, alti prelati e normali pastori, tutti consapevoli che quello che fanno ogni giorno è organizzare una fede. Per loro è un bene, per me significa rovinarla. La corruzione della vera fede personale, l’antitesi della ricerca dentro di sé. Ma se si potesse anche solo tornare ai temi più pratici e moderni, per un attimo, e rievocare per gioco il Medioevo, ancora una volta, con le ferree tradizioni vaticane… per aiutare il mondo politico a svegliarsi, intendo! La Chiesa potrebbe semplicemente minacciare di scomunica “…chiunque nel mondo promuova o utilizzi l’energia atomica sotto forma di arma, e per uccidere invece di creare”. Ce l’ho con l’atomica, oggi, ma potrebbe valere anche per qualcos’altro. Questo salverebbe il culo agli esperimenti in campo scientifico da un lato e appoggerebbe vari approcci alla vita diversi, dall’altro, tra cui quello non religioso…  che è tanto importante per il progresso. Anche questo è un fatto storico, come la pena di morte.

E allo stesso tempo non credete che provocherebbe un piccolo shock in quella parte di cuori nel mondo, socialmente solo in parte accettati, in cui il Papa ha ancora un forte e importante valore spirituale, più che politico? Personalmente, mi piacerebbe vedere scomunicato un cowboy o due. Troppe volte le intuizioni si fermano nella bocca, anche le più buone. Questo fa di loro solo delle intenzioni inutili.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...